Un mondo fatto di esperienza, coraggio, dedizione.
Benvenuto nel mondo dei Piloti italiani.

3
gennaio

PRESIDENTE BANDIERA, BILANCIO E PROSPETTIVE

PRESIDENTE BANDIERA, BILANCIO E PROSPETTIVE

Cari Colleghi,

L’anno appena concluso è stato particolarmente vivace per la nostra Federazione. Non solo tariffa. Il nuovo scenario politico Italiano con l’esclusione di tutti i punti di riferimento ai quali ci eravamo abituati, oltre ai nuovi equilibri venutisi a creare e per certi versi ancora in via di definizione  all’interno del “cluster marittimo nazionale” con la spaccatura consumatasi anche tra gli armatori, hanno certamente reso particolarmente intensa l’attività che tradizionalmente viene fatta a livello centrale. L’impegno profuso dal nuovo Consiglio Direttivo e quindi dalla dirigenza è stato fin da subito determinato e sulla linea della assoluta continuità del percorso da tempo tracciato. Dopo l’importante successo circa la legge sulla responsabilità del pilota, a distanza di quasi due anni è stato ufficializzato il Decreto interdirigenziale sull’aggiornamento professionale dei piloti. Un lavoro partito da lontano che dopo una prima presentazione pubblica alla 71ma Assemblea Nazionale ha visto la Federazione impegnata profondamente in stretta collaborazione e sinergia con il Comando Generale ed il Ministero perché  il documento finale fosse davvero il migliore risultato possibile nel rispetto chiaramente del quadro internazionale proposto dall’IMO. Documento siglato alla presenza di Fedepiloti dai massimi vertici delle nostre Autorità di riferimento durante la kermesse di Naples Shipping Week. La tabella di marcia è stata serrata per rispettare quanto proposto  e condiviso durante le diverse riunioni con i capi piloti: documento valutazione rischi, nuove norme europee sulla privacy, fatturazione elettronica, sono solo alcuni dei temi che il nuovo sistema incentrato sull’attività dei gruppi di lavoro in seno al Consiglio Direttivo ha sviluppato nei tempi previsti.

Una quantità di lavoro davvero importante per la quale un sentito ringraziamento a nome di tutti noi deve andare al Direttore Giacomo Scarpati, che in pochissimi mesi dalla nomina ha saputo coordinare e gestire il tutto anche nel pieno di una delle istruttorie tariffarie tra le più complicate di sempre dove, lo ricordiamo, per la prima volta la Federazione ha voluto portare avanti con la dovuta determinazione un argomento tanto importante e giusto, quanto osteggiato da sempre al tavolo tariffario: il riconoscimento dei nuovi scaglioni di tonnellaggio oltre le novantamila.

Il 2019 è un anno che come tutti ben sappiamo comincerà all’insegna della ridiscussione dei criteri e meccanismi del nostro sistema tariffario. la Federazione dal canto suo come ha sempre fatto in passato si preparerà al meglio per questo appuntamento che ci vedrà impegnati fin da subito. L’argomento principale sarà verificare che il nostro sistema sia in “compliance” con le nuove norme europee in merito alla trasparenza finanziaria.

Importanti sentenze per le quali aspettavamo gli esiti definitivi, Pugliares - limiti di età e Boskalis - obbligatorietà di pilotaggio, daranno certamente spunti per la chiusura dei lavori circa la modifica definitiva del Regolamento al Codice della Navigazione, la prima, e l’argomentazione delle tematiche a supporto del pilotaggio, la seconda.

La Federazione proseguirà la sua attività internazionale continuando a seguire con attenzione quanto avviene in Europa attraverso l’EMPA, al proposito ricordiamo il General Meeting di Liverpool a maggio al quale tutti i Piloti associati sono invitati, oltre all'impegno ripreso in sede IMO con particolare attenzione ai lavori in itinere sul tema della navi a guida autonoma, dove un nostro collega di consiglio è entrato a fare parte del gruppo di lavoro all’interno della delegazione Italiana.

Gli impegni come si evince continueranno ad essere tanti e pur rimanendo con i piedi ben saldi a terra nella consapevolezza dei nostri limiti, ma anche delle nostre capacità, l’invito è sempre lo stesso: unità di intenti che porta all’unità di azione, scevra da qualsivoglia personalismo, perchè tutto ciò che la Federazione produce è di proprietà unica e sola dei Piloti Italiani e quindi del sistema Paese.

Buon lavoro e Buon Anno!

                                                                                                                                           Francesco Bandiera

I cookie ci aiutano a migliorare il sito e a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Per maggiori informazioni รจ possibile consultare la Privacy Policy


close X